Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

TAP annuncia il nuovo Country Manager per la Grecia

03 agosto 2017

Baar, Svizzera. La Trans Adriatic Pipeline (TAP) AG ha annunciato oggi la nomina di Katerina Papalexandri come nuovo Country Manager per la Grecia a partire dal 1° settembre 2017 in sostituzione di Rikard Scoufias. Papalexandri vanta circa 20 anni di esperienza nell'industria dell’energia con focus sul gas, per porogetti, studio dei mercati, negoziati commerciali e gestione degli stakeholder. Si unisce a TAP da BP a Londra, dove ha ricoperto numerosi incarichi di alto livello durante la sua carriera da quando è entrata in azienda nel 1998.

Dal 2006 al 2012, Papalexandri ha lavorato per BP con sede ad Atene come Senior Market Advisor Europe & Africa per il gas, nonché come Business Developer per il gas del Caspio. Ha inoltre una vasta esperienza nella filiera del Corridoio meridionale del gas, come Transportation Manager per il gas del Mar Caspio e Strategic Risk Manager per il Corridoio meridionale.

Più recentemente, nel novembre del 2015, Papalexandri ha assunto la carica di Senior Commercial Manager per il Corridoio meridionale, contando tra le sue responsabilità la gestione degli aspetti commerciali dell'intera catena del valore del gas.

Luca Schieppati, amministratore delegato di TAP ha commentato: "Sono molto contento che Katerina si unisca a TAP come nostra nuova Country Office Manager in Grecia. TAP è il più grande investimento estero diretto in Grecia, e la sua costruzione è un importante contributo per sostenere la Grecia nel diventare un fulcro della mappa energetica dell'Europa sudorientale. In questo quadro di importanza strategica per la Grecia, stiamo ora entrando nella fase finale in cui TAP si prepara commercialmente e operativamente a ricevere il primo gas. Sono fiducioso che i molti anni di esperienza e conoscenze approfondite di Katerina sull'industria energetica, la Grecia e il Corridoio meridionale del gas, saranno fondamentali per portare a termine con successo e in sicurezza il nostro progetto in Grecia."