Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

Trasferimento temporaneo degli ulivi: per saperne di più.

30 marzo 2017

  

Gli ulivi saranno abbattuti?

No. Gli ulivi sono trasferiti temporaneamente a pochi chilometri dal loro luogo di origine, in località Masseria del Capitano. Le piante saranno gestite e curate per il tempo necessario ai lavori, e poi saranno riposizionate nel loro luogo d’origine. Questa tecnica è già stata usata con successo dall’Acquedotto Pugliese nel 2016. Le operazioni sono curate dalla ditta Mello di Carmiano (Lecce), che da 30 anni esegue lavori forestali, un’esperienza che assicura la qualità delle operazioni.

 

Com’è garantito che gli ulivi torneranno proprio al loro posto?

Tutti gli ulivi, prima dai lavori, sono stati mappati, geo localizzati e identificati con un’etichetta di riconoscimento. Ognuno degli alberi mantiene il proprio nome e la propria storia, che finirà proprio dove è cominciata.

 

Come avviene il trasferimento degli ulivi?

La zolla che contiene le radici di ogni singolo ulivo è racchiusa in un telo di juta per preservarle nella loro interezza evitando ogni rischio di rottura. Questa tecnica da vivaio è utilizzata per garantire il massimo attecchimento nel momento del reimpianto. Il trasferimento temporaneo avviene in poche ore, sotto la supervisione di un dottore agronomo. Gli ulivi sono curati secondo le migliori pratiche agronomiche, come previsto dal Piano di Gestione già approvato dalla Regione Puglia.

 

 

Perché gli ulivi sono coperti da un “cappuccio”?

I cappucci sono microreti di protezione da insetti e vettori di infezioni, tra cui la xylella. Vengono applicate alle piante dopo i trattamenti fitosanitari prima di essere spostate. Dopo il trasferimento e il reimpianto temporaneo, gli ulivi mantengono le microreti di protezione. Quando tutti i 211 ulivi saranno trasferiti sarà possibile costruire un tettoia comune (prima sarebbe impossibile perché impedirebbe l’impianto degli ulivi successivi alla costruzione della tettoia). Quando la copertura sarà terminata sarà possibile rimuovere le reti singole anti-insetto attualmente presenti su ogni ulivo, garantendo che la parte aerea delle piante non venga mai a contatto con l’ambiente circostante e resti sana. Un rapido spostamento degli ulivi rappresenta la principale garanzia di mantenimento della buona salute degli ulivi stessi.