Skip to main content

Le opportunità che TAP creerà per i Paesi attraversati

Grecia, Albania e Italia beneficeranno in maniera significativa della presenza di TAP, a livello strategico, acquisendo un’importanza strategica sulla mappa energetica europea, in qualità di porte di accesso e di hub dell’energetia.

Tra i vantaggi che TAP apporterà:

  • Contributo diretto al Prodotto Interno Lordo (PIL) attraverso il gettito fiscale. (NB: in linea con le normative europee in materia di energia, TAP non pagherà i diritti di transito nei Paesi attraversati).
  • Occupazione diretta e indiretta durante l’esecuzione dei lavori e l’esercizio.
  • Acquisto di beni e servizi attraverso fornitori eleggibili, in linea con i requisiti richiesti.
  • Programmi di potenziamento delle capacità: nuove competenze per aziende e lavoratori.
  • Investimento sociale e ambientale: programmi di investimento sul territorio.
  • Miglioramento delle infrastrutture locali, come strade di accesso e ponti in Albania.
  • Rilancio dei Paesi attraversati quali snodi energetici.

Studi indipendenti condotti in Grecia, Albania e Italia prevedono che TAP inciderà positivamente sulla crescita economica di ciascun Paese, soprattutto durante la fase di esecuzione dei lavori. 

Albania

TAP potenzierà l’infrastrutturazione energetica del Paese e attirerà ingenti investimenti esteri. TAP e’ considerato uno dei più corposi investimento esteri diretti in Albania ad oggi, destinato a generare attività economica attraverso la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo di competenze e potenzialità locali.

TAP gode del sostegno del governo albanese ed è assurto al rango di ‘Progetto di Importanza Nazionale’.

Il gasdotto aiuterà l’Albania a perseguire l’integrazione commerciale e fisica in Europa, incrementando il ruolo geostrategico del Paese, promuovendo una stabilità duratura e preparandolo all’ingresso nell’Unione Europea.

Oltre a incoraggiare proventi annui stabili e prevedibili, una volta entrato in esercizio, TAP potrà aiutare l’Albania a soddisfare il proprio fabbisogno energetico, sviluppando un mercato interno dell’energia.

TAP sostiene lo sviluppo di un mercato Albanese del gas naturale e sta coadiuvando il Paese nella definizione di un Piano Nazionale del Gas.

Grecia

La solidità finanziaria dell’azionariato di TAP assicurerà il finanziamento dell’opera senza il contributo finanziario del governo greco. TAP rappresenterà un’importante fonte di investimento estero diretto nel Paese.

TAP costituirà al contempo un datore di lavoro a livello nazionale che creerà occupazione durante e dopo la costruzione dell’opera e genererà entrate fiscali.

Italia

TAP offrirà all’Italia nuove opportunità di innalzare la propria competitività, facendovi affluire direttamente un volume iniziale di 10 miliardi di metri cubi di gas l’anno, pari a una quota significativa dei consumi totali del Paese.

Il gasdotto si avvale di società italiane di ingegneria altamente specializzate. Una volta entrato a pieno regime, necessiterà di personale su base permanente presso il Terminale di Ricezione a Melendugno per monitorare le operazioni quotidiane locali e il funzionamento dell’intero gasdotto.