Skip to main content

Torna a tutti

San Foca

07 giugno 2014

Ad aprile 2014 la piattaforma Skate III tornava a San Foca per gli ultimi sondaggi geotecnici sotto costa. 

Il suo ricordo era ancora vivo negli occhi della gente del posto che ne ricordava l’arrivo a San Foca nel 2012.

Questa volta, la piattaforma sarebbe dovuta arrivare a marzo, ma, a causa di lungaggini burocratiche e organizzative, indipendenti dalla volontà di TAP, il suo arrivo era slittato alla fine di aprile, in coincidenza con le festività pasquali e a ridosso dell’avvio della stagione balneare.

A dispetto delle difficoltà iniziali, TAP aveva assunto l’impegno a minimizzare i possibili disagi per la popolazione e aveva fornito esaurienti informazioni tecniche sulle prospezioni e i possibili impatti delle stesse.

Per avvicinare la gente del posto alla Skate III e rassicurarla circa la sua presenza lungo la costa, TAP ha organizzato per i rappresentanti dei media una visita alla piattaforma prima dell’inizio delle operazioni. Tutti i principali giornalisti locali hanno potuto salire a bordo e vedere come avrebbe operato, invitati a rivolgere domande ai tecnici e alla squadra di TAP che, da parte loro, sono stati aperti e trasparenti, sulle modalità operative della piattaforma.

Dando un’ulteriore prova della propria volontà di accogliere le preoccupazioni locali, TAP ha avviato i sondaggi dopo Pasqua, evitando così disagi durante le festività, determinata a concludere le operazioni entro la fine di aprile, così da non incidere sull’inizio della stagione turistica.

TAP ha mantenuto la sua promessa. La Skate III ha concluso le operazioni in soli quattro giorni, lasciando San Foca la mattina del 27 aprile 2014, in netto anticipo sulle previsioni.