Selezionati i progetti vincitori del secondo bando TAPStart. 400.000 euro a sostegno di chi si impegna per la crescita del territorio Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

Selezionati i progetti vincitori del secondo bando TAPStart. 400.000 euro a sostegno di chi si impegna per la crescita del territorio

07 dicembre 2017

Lecce. Definita la graduatoria dei i progetti che si sono aggiudicati i 400.000 euro del secondo bando di TAPStart. La commissione aggiudicatrice composta da esperti indipendenti ha selezionato tra gli oltre trenta partecipanti nove progetti nei settori del turismo (tre), del sociale (quattro) dell’ambiente (uno) e dello sport (uno); tre di essi sono stati presentati da associazioni di Melendugno.

“Faccio i miei auguri di buon lavoro ai vincitori e do appuntamento alla prossima edizione di TAPStart che anche nel 2018 consentirà di sostenere attività meritorie per la crescita del territorio nel quale stiamo costruendo una così importante infrastruttura”, ha commentato Michele Elia, Country manager Italia di TAP. «Mi auguro che le prossime edizioni del bando vedano una ulteriore crescita della partecipazione, testimonianza del dialogo sempre in atto tra TAP e il territorio».

I progetti vincitori (presentati da associazioni senza scopo di lucro con sede legale in provincia di Lecce) sono:

  1. Proteggiamo l’ambiente 2 (Centro CB ERUCE - O.E.R, 50.000 euro): sensibilizzazione, e formazione qualificata e rafforzamento della dotazione della protezione civile melendugnese in risposta al rischio incendio e per il soccorso (l’associazione era stata già premiata nella prima edizione del bando);
  2. STRACULTour (Associazione culturale UniRoca, 50.000 euro): miglioramento della fruibilità di beni culturali locali meno noti per sostenere la destagionalizzazione dell’offerta turistica (l’associazione era già stata premiata nella prima edizione del bando);
  3. Chescena che nasce (GNAM Gruppo Nuovoteatro Amatoriale Melendugnese, 50.000 euro): rafforzare l’offerta teatrale tramite il coinvolgimento della popolazione locale in età adulta e giovanile (l’associazione era già stata premiata nella prima edizione del bando);
  4. Conoscere per agire (Associazione Heidi, 50.000): attività di informazione e servizio alla popolazione locale per ridurre i consumi energetici e gli sprechi;
  5. Il tempo è scaduto – Breast unit a Lecce (Associazione Angela Serra, 37.000 euro): attivazione di una “Breast Unit” dedicata alla promozione della salute della popolazione femminile;
  6. Il treno dei due mari (Rotaie di Puglia, 50.000 euro) sviluppo di nuovi itinerari turistici a “mobilità dolce”, con l’uso di biciclette, treni locali e cavalli;
  7. Architettura vernacolare e spazio pubblico in Salento (Turismo, Capo d’Arte, 50.000 euro): mappatura del patrimonio architettonico postbellico nel Salento e promozione della sua conoscenza e fruibilità;
  8. Sport è vita (Cooperativa sociale Zoe, 31.500 euro): riqualificazione di strutture sportive e acquisto di un pulmino per promuovere attività rivolte alla popolazione giovanile (compresi i giovani immigrati;
  9. Rugby, uno sport che unisce (Trepuzzi Rugby, 31.500 euro): promozione di pratiche di inclusione sociale attraverso lo sport del rugby presso ragazzi a rischio di abbandono scolastico.