Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

Completata la riabilitazione di strade di accesso e ponti in Albania

12 gennaio 2017

Tirana (Albania). Alla fine del 2016, Trans Adriatic Pipeline (TAP) AG ha completato la prima fase del programma di riabilitazione delle infrastrutture stradali in Albania, che ha riguardato l'ammodernamento di circa 58 km di strade di accesso, la costruzione di due nuovi ponti e la ristrutturazione di altri 40 ponti esistenti. I lavori sono durati un anno e mezzo e sono stati condotti dalla joint venture formata da Gener 2 Sh.p.K e Sicilsaldo S.p.A.

 

Le strade così adeguate, faciliteranno il trasporto dei tubi e di tutte le attrezzature necessarie per la costruzione del gasdotto, ma rappresentano anche un contributo allo sviluppo delle comunità locali e delle imprese nelle regioni di Korça, Berati e Fier. Circa 200.000 persone beneficiano del miglioramento delle infrastrutture stradali. I lavori sono stati progettati per avere il minimo impatto sull'ambiente e le comunità lungo il percorso del gasdotto. Sono stati impegnati più di 600 lavoratori, oltre il 99% di essi albanesi.

Karl Roberts, Project manager di TAP per l'Albania si è congratulato «con tutti coloro che hanno contribuito a questo successo. Nonostante si svolgessero in un territorio complesso e impegnativo, con altitudini fino a 1800 m, i lavori sono stati completati in tempo, senza aggravi di costi e, soprattutto, con i più alti standard di sicurezza. TAP è anche orgogliosa del fatto che questi lavori abbiano segnato alcuni primati: è la prima volta che in Albania ponti sono stati rafforzati senza interrompere il traffico su strada, la prima volta che cave e siti di smaltimento dei materiali sono stati reintegrati nel rispetto degli standard ambientali, e la medesima cura è stata posta nella conservazione, il monitoraggio e la salvaguardia di manufatti del patrimonio culturale», ha concluso Roberts.

Una seconda fase di riabilitazione di infrastrutture stradali per circa 120 km di strade, sarà realizzata da Spiecapag, contrattista EPC di TAP per la posa del gasdotto in Albania.