Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

Firmato in Grecia un protocollo di intesa tra la Rete di Solidarietà e Trans Adriatic Pipeline

11 maggio 2016

La Rete di Solidarietà Sociale e Mutuo Soccorso (Diktio Kinonikis Allilenghis ke Aroghis, DKAA) e Trans Adriatic Pipeline (TAP) hanno siglato il 5 maggio scorso un Memorandum di Intesa.  

 

Nel corso della conferenza stampa, il Presidente della Rete di Solidarietà, Nikolaos Pentzos, ha sottolineato –"Con questa intesa, un’organizzazione importante ed orientata allo sviluppo del nostro paese come TAP ha deciso di lavorare insieme a a sostegno delle comunità più bisognose lungo il percorso del gasdotto”.

Il Presidente Pentzos ha quindi rilevato che la firma dell’accordo di intesa tra e TAP costituisce di fatto un riconoscimento del contributo in termini di sviluppo sociale già dato nel Nord del paese. La collaborazione tra TAP e la DKAA, secondo le parole del Presidente, aggiungerà valore ai progetti di responsabilità sociale già realizzati dalla Rete.

Inoltre, Pentzos ha ricordato che la mission della Rete di Solidarietà è mettere in relazione le realtà imprenditoriali con organizzazioni attive in ambito sociale, con un focus specifico su bambini e giovani; come ad esempio avvenuto con l’acquisto di bus a 9 posti per il Villaggio del Bambino a Filyro e con l’Associazione Katerini per la Cura del Bambino, o l’acquisto di un’auto privata per la Clinica Infantile "St Stylianos". Tra dicembre 2015 e febbraio 2016, sono stati investiti più di 100.000 euro a copertura delle necessità di 17 istituzioni, non solo a Salonicco, ma anche nella più ampia regione della Macedonia Centrale, e 17.000 euro per garantire rifornimenti alimentari a 50 associazioni, mense ed intermediari.

In rappresentanza di TAP, il Country Manager per la Grecia Rikard Scoufias, ha evidenziato: "È un grande piacere per noi firmare oggi questo protocollo di intesa con la Rete di Solidarietà, perché ci offre l’opportunità di realizzare prontamente il nostro programma di CSR nel nord della Grecia. Come è già stato annunciato, TAP si è impegnata volontariamente ad investire milioni di euro per i prossimi 4 anni in progetti di responsabilità sociale di impresa, che saranno realizzati nelle aree della Macedonia Occidentale, Macedonia Centrale e Macedonia Orientale-Tracia, nelle aree che il gasdotto attraverserà.

Rikard Scoufias ha aggiunto: "Iniziamo la nostra collaborazione con un contributo di 100.000 euro in beni e servizi e a diversi stakeholder, con l’obiettivo di sostenere i bisogni del territorio sotto l’ombrello del programma di responsabilità sociale dell’azienda, promuovendo un miglioramento della qualità della vita delle comunità interessate dal progetto”.   

 In conclusione, il Country Manager ha rilevato che “ costituisce un ottimo partner per TAP, perché può aiutarci ad identificare e realizzare investimenti sociali di valore, grazie ai suoi solidi legami con le comunità locali. Attraverso questa collaborazione strategica, TAP risponderà in maniera concreta alle necessità del territorio, concentrandosi sui gruppi più vulnerabili che sono più svantaggiati dall’attuale contesto socio-economico".