Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

L’autorizzazione paesaggistica per gli ultimi carotaggi mette in dirittura d’arrivo la stagione dei sondaggi geotecnici.

15 maggio 2015

Il rilascio della autorizzazione per la realizzazione dei sondaggi geotecnici nei quattro punti di prelievo in area sottoposta a vincolo paesaggistico consente finalmente a TAP di completare, come prescritto da ultimo nel decreto Via, la campagna di sondaggi a terra lungo il tracciato del gasdotto e nell’area in cui sarà realizzato il Terminale di ricezione.

L’atto (del 12 maggio scorso, a firma della dirigente del Servizio Assetto del Territorio della Regione Puglia, iscritto al n. 193 del registro delle determinazioni) contiene una obiettiva e puntuale ricostruzione dei ritardi e delle inerzie del Comune di Melendugno che hanno indotto la Regione ad esercitare la funzione di supplenza ad essa conferita dalla legge.
Nei prossimi giorni dunque TAP inoltrerà al Comune di Melendugno la Comunicazione di inizio lavori e procederà prima alla bonifica da eventuali residuati bellici e poi alla estrazione delle “carote”. La prossima settimana inoltre sarà effettuato il sondaggio previsto nell’area del fitodepuratore di Melendugno, nella quale è stata conclusa (negativamente, come in tutti i siti sondati fino ad ora) l’attività di bonifica da residuati bellici; si tratta dell’ultimo dei 40 sondaggi autorizzati dalla Prefettura il 30 maggio scorso. Resta da completare quello iniziato il 12 maggio scorso in un fondo privato e poi bloccato dalla Polizia municipale di Melendugno: per esso TAP è ancora in attesa di conoscere le “conclusioni” a cui è arrivata la verifica della documentazione asseritamente in corso da parte degli uffici comunali. TAP ribadisce comunque la propria intenzione di chiedere ai responsabili il risarcimento dei danni provocati da questo atto arbitrario e illegittimo.