Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

PRECISAZIONE SULLE PROSPEZIONI GEOLOGICHE A TERRA

16 giugno 2014

In relazione alle prospezioni geologiche a terra che TAP effettuerà nelle prossime settimane in agro di Melendugno lungo il tratto terminale del gasdotto transadriatico, spiace constatare che ancora una volta si tenti di veicolare interpretazioni forzate ed ambigue di un atto amministrativo di chiarezza cristallina.

Lecce - In relazione alle prospezioni geologiche a terra che TAP effettuerà nelle prossime settimane in agro di Melendugno lungo il tratto terminale del gasdotto transadriatico, spiace constatare che ancora una volta si tenti di veicolare interpretazioni forzate ed ambigue di un atto amministrativo di chiarezza cristallina. Tali interpretazioni, con la probabile finalità di alimentare un ingiustificato clima di tensione nella cittadinanza rispetto ad attività legittime e non lesive dell'integrità del territorio melendugnese, suggeriscono a TAP l'importanza indifferibile di chiarire che:

1)    i sondaggi che verranno fatti interessano dei fondi privati, i cui proprietari verranno dovutamente coinvolti e che daranno loro diritto ad un ristoro economico; 

2)    il recente decreto prefettizio non si applica solo ed esclusivamente a quattro punti di indagine situati in aree per le quali è necessaria specifica autorizzazione paesaggistica. Ovviamente su questi, TAP non porrà in essere alcuna attività nell'attesa che l'iter autorizzativo si perfezioni.

Infine, attesa l'importanza strategica di TAP quale corridoio di approvvigionamento di gas dalle risorse del Mar Caspio, in un momento in cui è evidente la forte situazione di rischio per la sicurezza energetica del paese (esposto in particolare alle crisi libiche e ucraina) e dell'Unione Europea stessa, appare sempre più incomprensibile una posizione di chiusura aprioristica e ideologica, quando è invece aperta la strada di un dialogo capace, cogliendo la disponibilità espressa in tutte le sedi da TAP, di  massimizzare gli interessi della comunità locale e nazionale.