Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

TAP pubblica l’avviso di gara per la costruzione di stazioni di pompaggio in Grecia e Albania

05 giugno 2014

Trans Adriatic Pipeline (TAP) continua le prequalifiche dei potenziali fornitori per la costruzione degli 870 chilometri di gasdotto ad alta pressione (e delle relative infrastruttureattraverso Grecia, Albania e mare Adriatico fino all’approdo nell’Italia meridionale.

Questa settimana TAP ha pubblicato il suo terzo Avviso di gara ​sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea: oggetto della gara è la costruzione di due stazioni di pompaggio, necessarie al trasporto di 10 miliardi di metri cubi di gas naturale.

L’oggetto del contratto di fornitura è la progettazione, l’acquisizione di materiali e la costruzione di una stazione di pompaggio in Albania nei pressi di Fier (con misuratore fiscale e una stazione di misurazione del flusso a Bilisht, sempre in Albania) e una stazione di pompaggio in Grecia nei pressi di Kipoi (con misuratore fiscale).*

Le aziende interessate a partecipare a questa gara possono richiedere entro il prossimo 16 giugno 2014 un questionario di prequalifica. La richiesta va avanzata a TAP per email all’indirizzo pqq.stations@tap-ag.com. Solo un ristretto numero delle aziende prequalificate sarà invitata da TAP a presentare un’offerta per la costruzione delle stazioni di pompaggio.

Knut Steinar Kvindesland, direttore Procurement di TAP, spiega: “L’oggetto di questi contratti è abbastanza complesso: le aziende candidate dovranno documentare una competenza specifica nella costruzione di stazioni di pompaggio di gas naturale e una esperienza multidisciplinare in infrastrutture energetiche, ivi compresi forti capacità di gestione dei progetti”.

Gli appaltatori “chiavi in mano” di TAP potranno avvalersi sotto la loro responsabilità di subappaltatori per l’implementazione di specifiche parti del lavoro. Questo creerà nuove opportunità economiche e di impiego nelle aree interessate. L’inizio della costruzione delle stazioni di pompaggio è programmato nel 2016 e si prevede che i lavori saranno completati in circa due anni.

Le stazioni di pompaggio saranno realizzate seguendo gli standard industriali internazionali di antinfortunistica e sicurezza, situate a debita distanza da aree densamente popolate, producendo il minimo impatto possibile sull’ambiente e sulle comunità locali. TAP ha definito una serie di misure di mitigazione degli impatti, descritte nei suoi studi di Valutazione di Impatto Ambientale e Sociale (ESIA in Albania e ESIA in Greece).

Questo bando di prequalifica è il terzo emesso da TAP, dopo gli avvisi di gara relativi alla costruzione di strade e ponti in Albania e alla realizzazione delle sezioni onshore del gasdotto in Grecia e Albania.
Nelle prossime settimane TAP pubblicherà nuovi Avvisi di Gara riguardanti la prequalifica di aziende fornitrici di turbocompressori e di valvole di grande diametro.

* Gli avvisi di gara per due ulteriori stazioni di pompaggio in Grecia e Albania (per la prevista espansione di capacità del gasdotto fino a 20 miliardi di metri cubi l’anno) saranno pubblicati in seguito.