Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

TUNGLAND A BAKU: "NEL 2016 AL VIA I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI TAP"

04 giugno 2014

Tap è pronta per iniziare I lavori di costruzione del gasdotto transadriatico nei primi mesi del 2016”. Lo ha detto oggi a Baku (Azerbaigian) in occasione della 21° conferenza internazionale su gas e petrolio del Mar Caspio Kjetil Tungland, managing director di Tap “Al momento siamo nella fase di acquisizione delle autorizzazioni e degli accessi alle aree interessate dalla posa del gasdotto; il prossimo passo sarà l’assegnazione dei contratti: quest’estate inviteremo le aziende che si sono qualificate per partecipare alle gare a formulare le loro offerte

Roma -“Tap è pronta per iniziare I lavori di costruzione del gasdotto transadriatico nei primi mesi del 2016”. Lo ha detto oggi a Baku (Azerbaigian) in occasione della 21° conferenza internazionale su gas e petrolio del Mar Caspio Kjetil Tungland, managing director di Tap “Al momento siamo nella fase di acquisizione delle autorizzazioni e degli accessi alle aree interessate dalla posa del gasdotto; il prossimo passo sarà l’assegnazione dei contratti: quest’estate inviteremo le aziende che si sono qualificate per partecipare alle gare a formulare le loro offerte”.

Tungland ha sottolineato l’importanza di sviluppare passo dopo passo l’intero Corridoio Sud del Gas ed ha aggiunto che l’Italia non è solo un mercato di destinazione. “L’Italia è interconnessa con altri importanti mercati europei e per noi questo è molto importante”.

I lavori per la costruzione del gasdotto lungo la penisola balcanica saranno suddivisi in cinque lotti, tre in Grecia e due in Albania; la sezione italiana sarà posta in gara dopo il rilascio della Valutazione di impatto ambientale (il prossimo 17 giugno scade il termine per la presentazione delle osservazioni alla documentazione presentata da Tap dopodiché la commissione ministeriale dovrà esprimersi entro 90 giorni) e il rilascio dell’Autorizzazione unica da parte del Ministero dello Sviluppo economico.