Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

La Trans Adriatic Pipeline (TAP) conferma la Resolution to Construct del gasdotto in seguito alla Decisione Finale di Investimento del Consorzio Shah Deniz

17 dicembre 2013

Gli azionisti della TAP - Trans Adriatic Pipeline (SOCAR, Statoil, BP, Fluxys, Total, E.ON e Axpo) confermano oggi di aver preso la decisione definitiva di investimento ”Resolution to construct” per lo sviluppo e la realizzazione del progetto Trans Adriatic Pipeline. Questo a seguito della comunicazione odierna effettuata dal Consorzio Shah Deniz che ha ufficialmente annunciato di aver preso la “Final Investment Decision” – decisione finale di investimento- per sviluppare la il giacimento di Shah Deniz II.

Baar, (Svizzera). Gli azionisti della TAP - Trans Adriatic Pipeline (SOCAR, Statoil, BP, Fluxys, Total, E.ON e Axpo) confermano  oggi di aver preso la decisione definitiva di investimento ”Resolution to construct” per lo sviluppo e la realizzazione del progetto Trans Adriatic Pipeline. Questo a seguito della comunicazione odierna effettuata dal Consorzio Shah Deniz che ha ufficialmente annunciato di aver preso la “Final Investment Decision” – decisione finale di investimento- per sviluppare la il giacimento di Shah Deniz II. 

Il 2013 è stato un anno importante per TAP, che nel mese di giugno, è stato selezionato dal consorzio Shah Deniz come il miglior progetto di gasdotto per il trasporto del gas naturale dal giacimento Shah Deniz II in Europa. 

"L'annuncio dato oggi dai nostri azionisti- afferma Kjetil Tungland, Managing Director di TAP - è una pietra miliare molto importante per TAP e l'ulteriore dimostrazione della loro profonda fiducia nella redditività commerciale e nella qualità tecnica del progetto. Il nostro obiettivo è ora quello di fare in modo che la costruzione del gasdotto avvenga secondo  tempi e budget previsti".

Commentando la Decisione Finale di Investimento del Consorzio Shah Deniz, Tungland ha, inoltre, sottolineato: "Questa decisione è un altro passo storico verso la realizzazione del Corridoio Sud per il trasporto del gas naturale. Con l'apertura di questa nuova rotta, TAP e Shah Deniz garantiranno  diversificazione e sicurezza delle forniture di gas naturale verso l'Europa, valorizzando l'importanza strategica dei Paesi che si trovano lungo il suo percorso".