TAP: il Parlamento italiano ratifica l'accordo intergovernativo trilaterale tra Italia, Grecia e Albania Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

TAP: il Parlamento italiano ratifica l'accordo intergovernativo trilaterale tra Italia, Grecia e Albania

05 dicembre 2013

Il Parlamento italiano ha concluso oggi la procedura di ratifica dell’accordo intergovernativo sottoscritto lo scorso 13 febbraio 2013 da Italia, Grecia e Albania sul progetto Trans-Adriatic Pipeline (TAP).

Baar, (Svizzera) - Il Parlamento italiano ha concluso oggi la procedura di ratifica dell’accordo intergovernativo  sottoscritto lo scorso 13 febbraio 2013 da Italia, Grecia e Albania sul progetto Trans-Adriatic Pipeline (TAP).

Questo consolida una serie di fondamentali impegni assunti da Italia, Grecia e Albania per lo sviluppo progettuale, la realizzazione e l'operatività del gasdotto TAP. Nel quadro dei trattati comunitari e del Trattato della Comunità Energetica, l’accordo intergovernativo  assicurerà la cooperazione degli Stati per la tempestiva costruzione e l'efficiente operatività del nuovo gasdotto.

Kjetil Tungland, Managing Director di TAP, ringrazia il Parlamento e il Governo Italiano “per il supporto e l’impegno dimostrati, grazie ai quali questo importante accordo è stato ratificato. Si tratta di una tappa cruciale che è stata raggiunta prima della Decisione di Investimento Finale del consorzio Shah Deniz, che arriverà entro la fine dell'anno. L'accordo  offre al progetto una prospettiva ed una stabilità a lungo termine per procedere verso la fase di costruzione che consenta di rendere il progetto TAP una realtà”.

Michael Hoffmann, direttore External Affairs di TAP, ha sottolineato come: “La ratifica dell'accordo rafforzi ulteriormente il supporto a TAP da parte dei governi ospitanti, sia da un punto di vista legale che amministrativo. Per TAP ciò rappresenta l'ultimo accordo politico intergovernativo di alto livello e garantisce maggiori rassicurazioni a Shah Deniz prima della sua decisione d'investimento finale, attesa per la fine dell'anno”.

Giampaolo Russo, Amministratore delegato di TAP per l'Italia, ha detto: “Vorrei ringraziare tutti i soggetti coinvolti  per il sostegno offerto nella ratifica di questo importante accordo. Esprimiamo quindi soddisfazione per la proficua collaborazione con lo Stato Italiano e confidiamo  di proseguire questa cooperazione, nella consapevolezza dei vantaggi che questo progetto può portare all'Italia e ai suoi cittadini.”

TAP è il segmento finale di un gasdotto di 3.500 km costruito allo scopo di trasportare il gas del giacimento Shah Deniz Phase II in Europa, approdando nel Sud Italia. Il Trans-Adriatic Pipeline viene sviluppato seguendo i più alti standard internazionali, e porterà significativi investimenti esteri diretti e posti di lavoro associati alla costruzione di questo grande gasdotto attraverso l'intera catena di valori.