Trans Adriatic Pipeline termina i sondaggi in mare prima del previsto Skip to main content

Indietro alla lista complete delle news

Trans Adriatic Pipeline termina i sondaggi in mare prima del previsto

11 febbraio 2013

TAP informa la comunità locale che la prima fase dei sondaggi nel Mare Adriatico, iniziata a dicembre 2012, è stata completata. “Geosund”, l’imbarcazione che ha condotto i primi sondaggi nelle ultime settimane, lascerà le acque italiane lunedì 11 febbraio 2013.

La seconda parte dei sondaggi, iniziata lo scorso 8 febbraio, è gestita da Fugro, con l’imbarcazione “Bucentaur”, attiva davanti alla costa di San Foca per 4 giorni (fino ad oggi). Il lavoro svolto da Bucentaur include la raccolta di campioni dal fondale. La tecnica denominata “coring” è molto conosciuta ed ha un impatto minimo sull’ambiente. La nave richiede un’area di sicurezza di soli 300 metri, per garantire che non ci sia alcun pericolo per le barche da pesca.

TAP conduce i sondaggi nel Mar Adriatico nel rispetto dei più alti standard internazionali su sicurezza e protezione dell’ambiente, coinvolgendo i massimi esperti del settore.
Il principale obiettivo di queste indagini è la raccolta di ulteriori dati e campioni per identificare la rotta migliore per garantire la sicurezza e il minimo impatto sull’ambiente locale.

La terza e ultima parte dei sondaggi offshore comincerà il 12 febbraio 2013, con l’imbarcazione “Odin Finder”, che posizionerà sul fondo del mare gli strumenti tecnici per misurare correnti e onde. Questa fase operativa ha una durata attesa di circa una settimana. La strumentazione sarà posizionata sul fondo del mare, in acque italiane e albanesi. Le due strumentazioni più vicine alle coste italiane misurano circa 1,5 metri di larghezza, 0,5 metri di altezza e 3 metri di lunghezza. Esse saranno posate sulla piattaforma continentale italiana sul fondo del mare, in zone escluse dalla pesca a strascico, in modo da non avere impatti sulle attività della pesca.

Tutte le imbarcazioni adibite ai sondaggi lasceranno le acque italiane entro il 18 febbraio 2013, con dieci giorni di anticipo rispetto a quanto pianificato. “Questo é stato reso possibile grazie alle persone di TAP e all’impegno che l’azienda continua a mostrare concretamente verso le comunità locali con le quali siamo in continuo contatto e dialogo” afferma Giampaolo Russo, Country Manager di TAP.

TAP conduce i sondaggi con il permesso delle autorità competenti.Le autorità portuali che rilasciano i permessi informeranno il traffico marittimo a proposito di posizione e durata dei sondaggi, in modo da non interferire con altre attività.

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa Italia:
Massimo Moriconi
Fleishman-Hillard Italia
(T) +39 02 31 804 713 | (M) +39 345 7357 808
(E) massimo.moriconi@fleishmaneurope.com